rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Pignataro Maggiore

Colpo nel negozio, parla il titolare: "Non è la prima rapina, grazie ai carabinieri per l'arresto"

De Lucia: "C'è sempre amarezza, ma stavolta sono soddisfatto"

"Sono molto arrabiato, ma nello stesso tempo soddisfatto perché una persona del genere è stata arrestata”. Sono le parole di Luigi De Lucia, titolare dell'omonima tabaccheria, attività adibita anche alla rivendita di cellulari, in piazza Umberto I a Pignataro Maggiore dove nella giornata di giovedì 19 gennaio è stata perpetrata una rapina.

M.S., 30enne nigeriano senza fissa dimora, si è introdotto nell'attività commerciale con la scusa di voler acquistare uno smartphone. Mentre il dipendente stava mostrando il prodotto al 30enne nigeriano, quest’ultimo, sferrandogli un pugno in pieno petto, glielo ha sottratto, dandosi alla fuga in una strada poco distante. Il titolare della tabaccheria si è messo sulle tracce del rapinatore, allertando i carabinieri della stazione che, avviate le ricerche, hanno trovato il nigeriano poco distante l'attività commerciale nei pressi di una caffetteria traendolo in arresto.

“Non è la prima volta che subisco rapine con danni ingenti che mi hanno lasciato sempre molta amarezza almeno questa volta posso dire di essere soddisfatto” afferma De Lucia. “Il mio ringraziamento va ai carabinieri di Pignataro Maggiore, in particolare al comandante della stazione Giuseppe Grumiro, che è intervenuto in prima persona affinché il malfattore fosse affidato alle autorità competenti nonché il comando della polizia municipale e tutti i cittadini di Pignataro Maggiore per il grande sostegno morale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo nel negozio, parla il titolare: "Non è la prima rapina, grazie ai carabinieri per l'arresto"

CasertaNews è in caricamento