Cronaca

Assalto e spari in banca, le intercettazioni finiscono nel processo

In aula la testimonianza anche di un poliziotto sulle indagini sulla banda

La rapina alla Bnl di via Kennedy

Le intercettazioni entrano nel processo a carico di Raffaele De Gaetano, accusato di aver fatto parte del commando che nel maggio del 2020 assaltò la filiale della Bnl di Aversa, ferendo a colpi di pistola un poliziotto ed una guardia giurata. E' quanto accaduto oggi nel corso dell'udienza celebrata dinanzi al collegio presieduto dal giudice Maffei del tribunale di Napoli Nord. 

Nel corso dell'udienza è stato escusso il perito indicato dalla Corte per trascrivere il materiale probatorio, già depositato ed ora finito nel fascicolo del processo del collegio giudicante. Nel corso dell'udienza c'è stata anche la testimonianza di un poliziotto che ha riferito sulle attività di indagine e più precisamente sui rilievi effettuati nell'immediatezza del colpo. Il processo è stato rinviato a fine ottobre. De Gaetano, che dalla scorsa estate ha lasciato il carcere, è assistito dagli avvocati Giovanni Cantelli e Pasquale Pianese. 

Era il 22 maggio dell'anno scorso quando una banda di malviventi entrò in azione presso l'istituto di credito di via Kennedy. Dopo aver atteso l'arrivo del furgone portavalori si avvicinarono al vigilantes e tentarono di strappare il plico, contenente 100mila euro, alla guardia giurata. Ne nacque una colluttazione nella quale intervenne un agente della Polfer, fuori servizio e che probabilmente stava facendo un prelievo al bancomat. A quel punto i banditi aprirono il fuoco ferendo sia la guardia giurata sia il poliziotto. Dopo presero il pacco con i soldi dileguandosi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto e spari in banca, le intercettazioni finiscono nel processo

CasertaNews è in caricamento