rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Rapinato anziano, fermato davanti ad una folla di curiosi

Il ragazzo era molto conosciuto in zona perché era solito lasciare il suo pitbull legato fuori ai bar

E’ stato fermato ad ora di pranzo nella sua abitazione nei pressi dell’ospedale Melorio di Santa Maria Capua Vetere davanti ad una folla di curiosi: W. N., finito in manette per aver rapinato un anziano dopo averlo portato in un casolare, è molto conosciuto in zona, dove si vedeva spesso in compagnia del suo cane, un pitbull, che puntualmente legava davanti ai bar mentre effettuava le consumazioni. 

I carabinieri di Santa Maria Capua Vetere guidati dal comandante della stazione, il maresciallo Mario Iodice, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare disposta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di W.  N. gravemente indiziato per i reati di rapina aggravata e lesione personale aggravata ai danni di un anziano in un casolare sito nella parte posteriore della stazione ferroviaria sammaritana nelle campagne al confine con il Comune di San Tammaro.

Lì l'anziano sprovveduto veniva percosso con un bastone di legmo e derubato. Il 43enne sammaritano era già noto alle forze dell'ordine e spesso oggetto di segnalazioni da parte dei cittadini sammaritani poiché in compagnia del suo pitbull frequentava tutti i bar della zona lasciando l’animale legato per ore in attesa che terminasse le consumazioni. Il suo arresto da parte dei militari ha attirato particolarmente attenzione dei passanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato anziano, fermato davanti ad una folla di curiosi

CasertaNews è in caricamento