rotate-mobile
Cronaca Recale

Rapina commerciante, Pasqua a casa per 32enne

Vitiello ha lasciato il carcere. La lite per un motorino sottoposto a fermo venduto

Pasqua a casa per Valeriano Vitiello, il 32enne di Recale arrestato per la rapina commessa ai danni del titolare di un'attività commerciale di via Municipio. Lo ha deciso la decima sezione del tribunale del Riesame che ha accolto l'istanza del difensore dell'indagato, l'avvocato Agostino Russo dello studio legale Forensis, disponendo la sostituzione della misura in carcere con quella meno afflittiva dei domiciliari. Vitiello ha già lasciato la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere dove si trovava dallo scorso 1 aprile. 

Il difensore, in seguito ad indagini difensive, ha argomentato sulla diversa qualificazione dei fatti. Nelle mani della difesa, infatti, c'è un libretto di circolazione di uno scooter sottoposto a fermo amministrativo che sarebbe stato venduto dalla vittima dell'aggressione all'indagato. Questo il motivo della lite avvenuta nell'attività commerciale culminata poi nel ferimento dell'esercente e nella rapina contestata (Vitiello portò via dei soldi dall'attività).

L'episodio si è verificato lo scorso primo aprile quando Vitiello si presentò presso l'esercente. In seguito ad una colluttazione l'anziano commerciante rovinò con la testa su una ringhiera, ferendosi. Per spaventare il 32enne venne esploso anche un colpo con una pistola scacciacani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina commerciante, Pasqua a casa per 32enne

CasertaNews è in caricamento