Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Trentola-Ducenta

Incastrato dal tatuaggio dopo le rapine, scarcerazione bis per un 17enne

Il ragazzo aveva assaltato, armato di pistola, la pizzeria "O' Mericano" e il panificio "La Voglia" a pochi giorni di distanza, prelevando gli incassi di giornata

Arrivano risvolti importanti sulla rapina al ristorante "O' Mericano" di Trentola Ducenta, consumata nella notte del 29 settembre ad opera di due malviventi, A.R. (18enne di Melito) e R.G. (17enne di Secondigliano).

All'epoca dei fatti i due 'baby rapinatori' fecero irruzione, a volto coperto e armati di pistola, all'interno del ristorante trentolese e prelevarono l'intero incasso di giornata, per poi scappare. Ma furono intercettati lungo la strada Trentola-Ischitella ed arrestati dal nucleo operativo dei carabinieri di Giugliano, per poi finire agli arresti domiciliari e successivamente in comunità.

Ebbene, nella giornata di giovedì, a seguito di un'indagine condotta dai carabinieri di Trentola Ducenta, il 17enne originario di Secondigliano è stato nuovamente arrestato, in quanto riconosciuto come esecutore di un'altra rapina consumata qualche giorno prima sempre a Trentola Ducenta. Quella ai danni del noto panificio "La Voglia", sito in via IV Novembre (a poche decine di metri di distanza dal ristorante "O' Mericano") dove il 'baby rapinatore' fece irruzione, con analoghe modalità e pistola in pugno, e portò via circa 1000 euro di incasso.

I militari dell'Arma, dopo aver verificato le immagini delle telecamere di videosorveglianza piazzate in zona e aver raccolto le testimonianze dei dipendenti del panificio "La Voglia", hanno riconosciuto il 17enne grazie ad un tatuaggio. E' scattato dunque nuovamente l'arresto, ma all'esito dell'interrogatorio di garanzia, svoltosi presso il carcere minorile di Nisida, il giovane (difeso dall'avvocato Felice Belluomo) è stato nuovamente scarcerato e posto in comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incastrato dal tatuaggio dopo le rapine, scarcerazione bis per un 17enne

CasertaNews è in caricamento