Carabiniere coinvolto in rapina in Croazia, ambasciata conferma l'arresto

Da chiarire ancora il luogo esatto dell'arresto, la possibile presenza sul territorio di uno o più basisti e la nazionalità degli altri arrestati

(foto di repertorio)

L'ambasciata italiana a Zagabria ha confermato gli arresti per la rapina al portavalori in Croazia avvenuta nella serata di mercoledì 2 dicembre. A finire in manette anche un carabiniere in servizio a Caserta, arrestato assieme a due poliziotti in servizio a Napoli e ad altre quattro persone, con l'accusa di aver rapinato un furgone portavalori ed aver sottratto una somma di circa 150mila euro. 

Secondo quanto riferito dai colleghi di Trieste Prima, la rapina sarebbe avvenuta nella zona di Pola e la presunta fuga è stata interrotta dalla polizia buiese. Le persone coinvolte nella rapina si trovano in custodia cautelare in carcere tra le città di Pola, Rovigno, Parenzo e Buie. 

Al momento, fonti dell'Ambasciata Italiana di Zagabria, contattate dai colleghi di Trieste Prima, non si sbottonano e non lasciano trapelare dettagli sulla vicenda. Da chiarire il luogo esatto dove è stata arrestata la banda, la possibile presenza sul territorio di uno o più basisti ed ulteriori dettagli sulla nazionalità degli altri quattro arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • L'abbandono, poi le lacrime e l'abbraccio: 'C'è Posta per Te' riunisce padre e figlio del casertano

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Un boato in pieno coprifuoco: bomba esplode davanti a tabacchi

Torna su
CasertaNews è in caricamento