Colpo di Natale in gioielleria, si chiude il cerchio per stanare il complice

Rinvenuta l'auto utilizzata dai ladri, i carabinieri setacciano la zona

Claudio Montano, il 26enne finito in manette per la rapina in gioielleria

Proseguono serrate le indagini condotte dai militari della stazione carabinieri di Macerata Campania, guidata dal maresciallo Baldassarre Nero, per rintracciare il rapinatore riuscito a scappare nel pomeriggio di venerdì dopo aver compiuto una rapina alla gioielleria ‘Momenti d’oro’ in corso Matteotti.

Un giovane sicuramente pericoloso, che non ha esitato ad esplodere tre colpi di pistola durante il tentativo di furto nel negozio. Più “sfortunato” il suo complice, il 26enne Claudio Montano, di Lusciano, catturato dai carabinieri pochi minuti dopo il mancato colpo in gioielleria.

Le indagini dei militari sono al momento in uno stato “embrionale”: già nella serata di venerdì era stata ritrovata la Fiat Uno utilizzata dai malviventi per raggiungere la zona, poi abbandonata dai due giovani rapinatori. Si spera che qualche telecamera di videosorveglianza abbia ripreso il rapinatore in fuga, così da tracciare i suoi movimenti in una zona circoscritta. I carabinieri stanno cercando di chiudere il cerchio per stanarlo prima di Natale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

Torna su
CasertaNews è in caricamento