rotate-mobile
Cronaca Aversa

Rapina in gioielleria, una raccolta di fondi per aiutare il titolare

Anche il sindaco Golia sostiene l'iniziativa in favore della famiglia Marotta

Una famiglia sul lastrico dopo aver subito un ingente furto nella propria attività commerciale ad Aversa che ha privato onesti lavoratori dei guadagni di una vita. E' la storia della famiglia Marotta, vittima, lo scorso 20 luglio di una banda di malviventi che è riuscita a penetrare nella gioielleria attraverso un buco nel pavimento e ad arraffare tutto il possibile.

Un danno economico ingente senza contare la paura di titolare e clienti nel vedersi, alle 10 di mattina, la gang sbucare all'improvviso nell'attività minacciando i presenti e legandoli. La città di Aversa si è stretta attorno alla famiglia Marotta in questo momento così difficile. I ladri hanno portato via tutti i sacrifici fatti in 40 anni di lavoro. Per questo in molti hanno deciso di attivare una raccolta di fondi per cercare di aiutare in qualche modo chi ha subito un atto ignobile oltre che illegale.

In tanti hanno già partecipato alla raccolta di fondi (si può accedere cliccando qui) per far sentire, con un piccolo gesto, la propria vicinanza alla famiglia Marotta. Al fianco della famiglia Marotta anche il sindaco Alfonso Golia: "Amici, colleghi e cittadini hanno deciso di avviare una campagna di raccolta fondi per aiutare la famiglia Marotta che ha recentemente subito un furto alla gioielleria privandola dei guadagni di una vita. Condivido l’iniziativa sperando possa restituire almeno in parte il maltolto. Un abbraccio e un incoraggiamento alla famiglia Marotta".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in gioielleria, una raccolta di fondi per aiutare il titolare

CasertaNews è in caricamento