Rapina in gioielleria, ordinanza anche per 16enne: ha partecipato alle violenze contro i titolari

E' entrato nel negozio col complice 30enne. Il giudice lo ha messo in comunità

C’è anche un 16enne di Giugliano coinvolto nell’inchiesta della rapina in gioielleria a Frignano insieme ai 2 arrestati di 42 e 30 anni.

Per il giovane è stato disposto il collocamento in comunità da parte dell’ufficio Gip del Tribunale per i minorenni di Napoli, su richiesta della procura per i minorenni di Napoli. La misura è stata eseguita questa mattina dai carabinieri di Aversa contestualmente alle altre due ordinanze.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infatti, il minorenne sarebbe entrato nella gioielleria insieme al complice 30enne ed avrebbe partecipato alla violenta colluttazione con le vittime (i titolari dell’attività commerciale) che si sono ribellate alla rapina, mettendo in fuga i malviventi. I due sono stati poi recuperati da un terzo complice che li stava attendendo a poca distanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento