Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Spacca il finestrino con bottiglia e rapina coppietta, condannato 42enne

La Corte di Cassazione conferma il verdetto. Incastrato grazie al geolocalizzatore degli smartphone delle vittime

Diventa definitiva la condanna per A.F., 42 anni di Santa Maria Capua Vetere, accusato di rapina ai danni di una coppietta. E' stata questa la decisione della Corte di Cassazione che ha confermato il verdetto della Corte d'Appello di Napoli riconoscendo la colpevolezza dell'imputato. 

Secondo quanto ricostruito, il 42enne, nel dicembre del 2018, aveva aggredito una coppia di fidanzati che si erano appartati nei pressi della piscina comunale, a Santa Maria Capua Vetere. Dopo aver frantumato con una bottiglia di birra il vetro del finestrino si impossessò di due cellulari e della somma di 115 euro. 

Le ricerche attivate sul geolocalizzatore dei due Iphone portò le forze dell'ordine dritte dritte dal rapinatore che, dopo ore di ricerche, venne assicurato alla giustizia. Ora la condanna a suo carico è diventata definitiva con la pronuncia della Suprema Corte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacca il finestrino con bottiglia e rapina coppietta, condannato 42enne

CasertaNews è in caricamento