Rapinatore del supermercato fermato da carabiniere fuori servizio

L'uomo aveva un passamontagna, ma non gli è bastato per evitare l'arresto

Aveva un passamontagna ed una pistola giocattolo l'uomo che nel primo pomeriggio di oggi ha tentato la rapina nel supermercato Conad a Teverola. 

L’uomo, poi identificato in Massimo Andreozzi, 44 anni di Aversa, arma in pugno e volto travisato da passamontagna, ha fatto irruzione nel supermercato “Conad”, ubicato sulla strada provinciale Teverola-Carinaro, e, sotto la minaccia di una pistola, poi accertata essere scenica, si è fatto consegnare la somma contante di 1055 euro dall’addetto alla cassa, fuggendo. 

Nella circostanza, un carabiniere, effettivo all’8 Reggimento “Lazio”, libero dal servizio, accortosi di quanto stava accadendo, sprezzante del pericolo, si è lanciato all’inseguimento, a piedi, del malvivente riuscendo a bloccarlo unitamente a personale della sezione radiomobile della Compagnia di Aversa guidata dal maggiore Terry Catalano in quel frangente giunto sul luogo teatro dei fatti.

La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto. Sono in corso indagini finalizzate a verificare ed eventualmente ad identificare ulteriori complici. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Napoli-Poggioreale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento