Rapina e spari in banca, i 2 feriti dimessi dopo 9 giorni

Potranno proseguire la riabilitazione a casa

La rapina in banca ha provocato 2 feriti

Dopo nove giorni di ricovero all’ospedale Moscati di Aversa, possono tornare a casa Nicola Grimaldi e Pietro Antonio Ludovico, l’agente della Polfer di Parete e la guardia giurata di Forino (provincia di Avellino) che sono rimasti feriti l’11 maggio scorso durante la rapina alla Bnl in viale Kennedy ad Aversa. 

Ora potranno seguire la riabilitazione a casa per riprendersi dalle ferite agli arti inferiori che gli sono state provocate dai colpi di arma da fuoco che hanno esploso i rapinatori che sono poi scappati con un bottino di 100mila euro. 

Sulla vicenda indaga la Procura di Napoli Nord, che ha aperto un fascicolo per tentato omicidio, rapina e detenzione e d'armi da guerra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I banditi, come è emerso dalle immagini delle telecamere della banca, entrarono in azione a volto coperto e armati di un kalashnikov non appena Ludovico, da poco sceso dal furgone portavalori, varcò l'area dove c'è lo sportello bancomat con in mano un plico contenente 100mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata azienda di giardinaggio: alberi uccisi dal punterolo rosso bruciati in un terreno | FOTO

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Il pentito: "Carmine Schiavone voleva eliminare gli ultimi rappresentanti dei Bidognetti"

  • Aumentano di nuovo i contagi da coronavirus nel casertano

  • Nervi tesissimi tra cancellieri ed avvocati. La Camera Penale: "Accuse false contro la nostra categoria"

Torna su
CasertaNews è in caricamento