rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Rapina in un autolavaggio, pugni e minacce col coltello al proprietario

Un arresto e una denuncia, i carabinieri sulle tracce del terzo complice della rapina

I carabinieri della compagnia di Isernia hanno arrestato tre pakistani, dimoranti nella provincia di Caserta, responsabili di rapina a mano armata a un autolavaggio.

Minacciato con un grosso coltello, il proprietario, un 32enne di origine afgane, il quale, come riportato dall'agenzia 'Adnkronos', ha cercato insieme al dipendente di reagire ma sono stati aggrediti con calci e pugni dai malviventi che li hanno obbligati a consegnare l'incasso della giornata pari a mille euro per poi dileguarsi a bordo di un mezzo non meglio indicato. 

Le tempestive indagini avviate dai militari hanno consentito di individuare e arrestare nell'immediatezza uno degli autori della rapina riconosciuto sia dal titolare che dall'operaio dipendente presente ai fatti.

Sul posto e durante l'esecuzione del provvedimento, i militari riuscivano a raccogliere altri importanti elementi investigativi che hanno consentito di individuare il secondo complice, al momento deferito in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria, mentre sono in atto ulteriori attività tese a far pienamente luce sulla dinamica dell'evento e quindi all'individuazione anche del terzo autore del grave reato commesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in un autolavaggio, pugni e minacce col coltello al proprietario

CasertaNews è in caricamento