rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Casapulla

Botte da orbi sulla Nazionale: l'aggressore arrestato dopo inseguimento

Due persone ferite per mettere a segno una rapina

A Casapulla, i carabinieri della Stazione di San Prisco hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di rapina, un 33enne originario del Marocco ma residente a Macerata Campania.

L’uomo, nella tarda serata di mercoledì, sulla Nazionale Appia, allo scopo di sottrarre il telefono cellulare ad un 61enne algerino lo ha aggredito colpendolo ripetutamente con calci e pugni, fino a farlo cadere a terra. Nella circostanza, un 54enne italiano intervenuto in soccorso del malcapitato è stato anch’egli aggredito e colpito alla spalla destra.

Il rapinatore, che è comunque riuscito ad impossessarsi del telefono cellulare, si è dato alla fuga ma è stato immediatamente rintracciato, bloccato ed arrestato dalla pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Prisco, nel frattempo intervenuti, che hanno anche recuperato la refurtiva.

La vittima è dovuta ricorrere alla cure mediche presso l'ospedale di Santa Maria Capua Vetere dove si trova tuttora ricoverato in osservazione e per le cure del caso. L'arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte da orbi sulla Nazionale: l'aggressore arrestato dopo inseguimento

CasertaNews è in caricamento