rotate-mobile
Cronaca Castel Volturno

Rapina nella casa vacanze, 50enne arrestato

Ha aggredito madre e figlio a pugni, morsi e colpi di cacciavite

E’ stato arrestato dai carabinieri il rapinatore che la notte tra venerdì e sabato ha tentato una rapina in via Ettore Colla a Castel Volturno, aggredendo madre e figlio – in casa per le vacanze – a pugni, morsi e colpendoli anche con un cacciavite. Si tratta di un 50enne nigeriano, irregolare sul territorio e già destinatario di un provvedimento di espulsione, arrestato dai carabinieri del reparto territoriale di Mondragone, unitamente a quelli della compagnia di Sessa Aurunca, ed accusato di rapina in abitazione, lesioni personali aggravate e violazione di domicilio.

I militari dell’Arma sono intervenuti presso l’abitazione dove il nigeriano, poco prima, si era furtivamente introdotto dal primo piano, attraverso la forzatura della finestra del bagno. Nell’appartamento, dopo aver rovistato nei cassetti della camera da letto, si era impossessato di un telefono cellulare. L’allarme al 112 è stato inoltrato dagli stessi dimoranti – madre e figlio - che, in casa per le vacanze estive, hanno sorpreso il malvivente nel corridoio. L’uomo, per guadagnarsi la fuga, ha aggredito le vittime con pugni e morsi e sferrato anche dei colpi con un cacciavite.

Le vittime, a seguito di una violenta colluttazione, sono riuscite a trattenere l’aggressore fino all’arrivo dei carabinieri, che lo hanno immobilizzato ed arrestato. Il telefono cellulare rubato è stato recuperato e restituito all’avente diritto. Il cacciavite utilizzato dal nigeriano è stato sottoposto a sequestro.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina nella casa vacanze, 50enne arrestato

CasertaNews è in caricamento