'Bonnie e Clyde' in manette, presi dopo la rapina armata al supermercato

Le indagini hanno condotto ad una coppia che si era fatta consegnare l’incasso del Decò

Gli agenti del commissariato di Polizia di Maddaloni, a seguito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere, hanno eseguito nel pomeriggio di ieri, 4 luglio, l’ordinanza di misura cautelare in carcere nei confronti di Benito Di Lorenzo, 31enne attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari, e la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nei confronti di Angela Pellegrino, 30 anni. I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal gip Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per i gravi indizi di colpevolezza emersi a carico di Pellegrino e Di Lorenzo, ritenuti responsabili del reato di rapina in concorso (e il solo Di Lorenzo anche di evasione) 

In particolare, nel pomeriggio del 20 febbraio scorso a Maddaloni, presso il supermercato "Decò" di via Carlucci, fu perpetrata una rapina a mano armata compiuta da due individui, un uomo e una donna, che minacciando un dipendente alla cassa con la pistola si fecero consegnare l’incasso per poi fuggire a bordo di un’auto. 

Sul posto, immediatamente giunse la Polizia di Stato del locale  commissariato di Maddaloni. Le successive indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere e delegate al commissariato, hanno consentito di accertare la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza a carico di Di Lorenzo e Pellegrino, individuati e identificati come gli autori della rapina. I gravi indizi di colpevolezza, unitamente alle particolari modalità di realizzazione della condotta posta in essere e alle esigenze cautelari sussistenti, hanno consentito l'adozione della misura cautelare della custodia cautelare in carcere nei confronti di Benito Di Lorenzo Benito e della misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria nei confronti di Angela Pellegrino.

In esecuzione dei provvedimenti cautelari in argomento, Di Lorenzo dopo gli adempimenti di rito è stato condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, mentre Angela Pellegrino è stata sottoposta alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

Torna su
CasertaNews è in caricamento