menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La richiesta estorsiva ai danni del titolare di alcuni campi da calcetto

La richiesta estorsiva ai danni del titolare di alcuni campi da calcetto

Racket delle bibite, Natale a casa per Della Valle

Il giudice dispone gli arresti domiciliari dopo la condanna a 5 anni e 8 mesi

Natale a casa per Antonio Della Valle, 49 anni di Capua, condannato in primo grado a 5 anni e 8 mesi per estorsione e contrabbando di sigarette. 

Il giudice, accogliendo l'istanza dell'avvocato Nello Sgambato, ha disposto la sostituzione della misura detentiva in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari. 

Secondo l'accusa Antonio Della Valle, insieme al nipote, avrebbe avvicinato il titolare di alcuni campi da calcetto a San Tammaro dicendogli: "Da oggi i prodotti che tieni nella vetrina frigo li dobbiamo consegnare noi. Noi apparteniamo al clan dei Casalesi". Ma l'imprenditore non si fece intimorire e li denunciò. Nel corso delle indagini emerse poi anche un traffico di sigarette di contrabbando che coinvolgeva anche altre persone, finite poi nel mirino dell'Antimafia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento