Differenziata, raffica di multe ai commercianti. Collettore, fissata l'udienza in tribunale

Intanto l'amministrazione targata De Filippo lavora al Puc: "Nei prossimi giorni valuteremo le offerte per la redazione della aerofotogrammetria"

Il sindaco Andrea De Filippo

Raccolta differenziata, Piano urbanistico comunale e collettore fognario 'Valle Caudina'. La 'Fase 2' per l'amministrazione comunale di Maddaloni si preannuncia ricca di impegni e progetti da realizzare. Ad annunciarlo è stato il sindaco Andrea De Filippo che ha affermato a chiare lettere di voler "restituire normalità ad una città che per molto tempo è stata in balìa di sé stessa".

Raccolta differenziata: raffica di multe ai commercianti 

Una delle questione più rilevanti è sicuramente quella legata alla raccolta differenziata. E il sindaco De Filippo lo sa bene. "La fase della disponibilità è terminata - ha sottolineato il primo cittadino - Nelle prossime settimane chi non si adeguerà alle regole sarà severamente sanzionato. Ad iniziare da tutti quei condomini che ad oggi non sono ancora forniti di contenitori per la spazzatura e da tutti coloro che continuano ad operare allegramente nella logica del sacchetto selvaggio". 

"Già sabato scorso abbiamo predisposto un massiccio pattugliamento di vigilanza sull'abbandono incontrollato dei rifiuti, una piaga di questa città - ha spiegato De Filippo - I vigili urbani infatti hanno elevato una decina di contravvenzioni a carico di cittadini ed operatori commerciali che non rispettano le norme". "Ripartiremo inoltre con una campagna di sensibilizzazione sulla differenziata - ha annunciato il sindaco - Vogliamo rendere la città di Maddaloni fruibile anche dal punto di vista estetico. E questo può accadere se si rispettano le regole".

"Entro fine anno l'adozione del Puc"

Così come per la raccolta differenziata, anche per quanto riguarda il Piano urbanistico comunale (Puc) l'amministrazione targata De Filippo sta provando a dare un'accelerata. "Siamo impegnati su tutte le attività propedeutiche alla realizzazione del Puc - ha dichiarato Andrea De Filippo - Nei prossimi giorni saranno valutate le offerte per la redazione della aerofotogrammetria (aggiornata ad oltre 20 anni fa), per poter procedere entro fine anno all’adozione del Puc".

Collettore fognario: fissata l'udienza

Altra questione importante è la diatriba legata al collettore fognario ‘Valle Caudina’ che attraversa trasversalmente via Cancello nel tratto a valle dell’incrocio con via Grotticella e che raccoglie le acque reflue dei comuni di Santa Maria a Vico, Cervino, Arpaia, Forchia, Arienzo e San Felice a Cancello. A tal proposito è stata fissata l'udienza in tribunale che come annunciato dal sindaco De Filippo "si terrà il 30 giugno. Compariremo in tribunale perchè vogliamo intraprendere la strada giudiziaria contro la Regione Campania per gli allagamenti di via Cancello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento