La preside: "Punizione esemplare per lo studente"

La dirigente Sgambato annuncia i provvedimenti. Il governatore De Luca: "Problema complesso"

La dirigente scolastica Pina Sgambato

"Una punizione esemplare". E' quella chiesta dai ragazzi dell'istituto Cachelet-Majorana di Santa Maria a Vico dove uno studente di 17 anni ha accoltellato nella giornata di ieri la professoressa di italiano Franca Di Blasio dopo aver preso una nota.

Oggi gli allievi della scuola - che da subito hanno preso le distanze dal folle gesto del compagno che frequenta la quarta - si sono riuniti in assemblea chiedendo alla preside Pina Sgambato di punire il responsabile. "Lo devo a loro - ha spiegato la dirigente scolastica - che sono ancora sconvolti, ai professori, sempre bistrattati, ma anche e soprattutto a lui. Ho convocato per la prossima settimana il Consiglio d'Istituto - prosegue - e d'accordo con l'Ufficio scolastico regionale decideremo come procedere".

Si profila dunque una sanzione pesante, probabilmente una lunga sospensione, per il 17enne di Santa Maria a Vico, attualmente al centro di prima accoglienza minorile dei Colli Aminei a Napoli, in attesa di essere sottoposto all'udienza di convalida del fermo da parte del Gip. "Ho sentito la prof - ha aggiunto la dirigente - sta meglio; speriamo domani possa essere dimessa e tornare a casa".

Sul caso del Bachelet è intervenuto anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca che ha parlato di "problema gigantesco". Una questione "complessa", dice, nella quale hanno un ruolo anche i genitori che, in alcuni casi, "sono peggio dei figli, penso in particolare a tutti coloro che aggrediscono i docenti che fanno il loro dovere solo perché non mettono un buono voto.

Abbiamo fatto passare decenni facendo crescere l'emergenza educativa e distruggendo il principio di autorità nel nostro Paese - ha sottolineato a LiraTv - Significa dire dei sì ma anche dei no, mantenere in piedi un principio gerarchico. Questo vale per tutti, anche per me, chiunque di noi ha qualcuno a cui dare conto". "Mi auguro che questi episodi sveglino il Paese e mi auguro che l'Italia non sia lasciata allo sbando".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Chiede alla fidanzata di sposarlo durante la sfilata dei bottari | VIDEO

  • Il business della monnezza dei Casalesi, la Dia: "Veleni nell'acqua e nelle strade"

Torna su
CasertaNews è in caricamento