rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Marcianise

Finisce sotto processo per un pugno alla moglie ma il giudice lo assolve

L’aggressione sarebbe avvenuta alla presenza del figlio minorenne

Era finito sotto processo dopo la denuncia della moglie che lo aveva accusato di averle dato un pungo in faccia, ma dopo cinque anni il giudice lo assolve.

E’ finito così il processo a carico di G.G. di Marcianise, indagato prima e processato poi dopo la denuncia della moglie, che lo ha accusato di continue aggressioni che sarebbero avvenute nella loro abitazione a Capodrise.

L’imputato, difeso dall’avvocato Pasquale Delisati, ha sempre negato ogni addebito, soprattutto quello di aver sferrato un pugno alla moglie alla presenza del figlio minorenne.

Per la Procura, invece, le aggressioni ci sarebbero state e sarebbero state causate dalla morbosa gelosia dell’uomo. Al termine del dibattimento il giudice monocratico Stravino del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha assolto il marito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce sotto processo per un pugno alla moglie ma il giudice lo assolve

CasertaNews è in caricamento