Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Maddaloni

Crisi del Villaggio dei Ragazzi, sit in dei lavoratori al tribunale

I dipendenti della Fondazione chiedono di salvare l'Ente

Il sit in dei lavoratori al tribunale di Santa Maria Capua Vetere

I lavoratori della Fondazione Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni hanno organizzato questa mattina un sit in di protesta presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nella zona antistante all’entrata principale. L’opera fondata da Don Salvatore D’Angelo 70 anni orsono, che oggi rappresenta una delle realtà lavorative più importanti nella provincia di Caserta, ha un futuro in bilico.

Il grosso deficit accumulato negli anni passati, per cui si è resa necessaria la richiesta di una procedura concordataria in continuità aziendale, che ancora pende presso la competente sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, non consente di porre un termine alle difficoltà quotidiane dei tanti lavoratori dell'Ente e delle loro famiglie, che, inevitabilmente, non possono programmare il loro futuro con la serenità necessaria.

Alla Fondazione, dove l'occupazione è di natura soprattutto "intellettuale", lavorano oggi tanti quarantenni e cinquantenni che non potrebbero permettersi di perdere il prezioso bene del loro impiego, in quanto avrebbero pochissime speranze, ad essere ottimisti, a trovarne uno diverso.

I lavoratori del Villaggio auspicano vivamente che chi di competenza, colto da forte senso di responsabilità, sappia agire per il giusto, contribuendo nei fatti a salvaguardare il lavoro di circa 150 persone, la serenità dei circa 400 studenti e 50 convittori, che frequentano le scuole dell’Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi del Villaggio dei Ragazzi, sit in dei lavoratori al tribunale

CasertaNews è in caricamento