‘Via le mani dell’aula consiliare’: clamorosa protesta contro il sindaco

L’associazione ‘Insieme per Teverola’ si scaglia contro Di Matteo per i costi di gestione

Gli striscioni di protesta di 'Insieme per Teverola'

“Via le mani dall’aula consiliare”. Dura protesta dell’associazione socio-politico-culturale ‘Insieme per Teverola’ che ha manifestato “l’indifferenza” dell’amministrazione del sindaco Dario Di Matteo attraverso degli striscioni che sono apparsi nella sede di via Cavour.

“Oggi, abbiamo pensato di urlare, di rivendicare all’amministrazione, indifferente, i nostri diritti, la loro incoerenza attraverso striscioni fuori la nostra sede – affermano dal direttivo – perché riteniamo sia assurdo pagare l’aula consiliare e poi nominare gli scrutatori”.

Andando nel dettaglio i membri dell’associazione sottolineano che “il sindaco e la sua amministrazione non possono permettersi di chiedere 49 euro per l’aula consiliare, è impensabile pagare questi soldi sotto forma di canone di gestione. C’è necessità di cambiare perché non è ammissibile pagare per accedere all’aula consiliare, per quello che è un bene pubblico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Invece sulla nomina degli scrutatori ritengono che “l’amministrazione è praticamente all’anno zero. Il sindaco e i suoi consiglieri prima che salissero in Municipio sbandieravano il sorteggio per gli scrutatori e ad oggi, post campagna elettorale, a Teverola vince la scelta degli scrutatori tramite la nomina. Questa è incoerenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento