menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La 'zona rossa' a Mondragone prorogata per un'altra settimana

L'area dei 'Palazzi Cirio' resta chiusa fino al 7 luglio

Una decisione che era nell’aria dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi e che oggi ottiene anche il crisma dell’ufficialità: la ‘zona rossa’ nell’area dei Palazzi Cirio a Mondragone per l’emergenza coronavirus è stata ufficialmente prorogata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Chi vive nei cinque palazzi, dunque, dovrà restare all’interno della propria abitazione per un’altra settimana, fino al prossimo 7 luglio.

Del resto, lo stesso De Luca lo aveva preannunciato giovedì scorso dopo le proteste dei bulgari e la guerriglia scatenatasi in seguito ad una manifestazione di italiani che aveva invaso proprio la ‘zona rossa’.

Nel frattempo continua il lavoro dell’Asl di Caserta di screening a tappeto anche nell’area adiacente ai Palazzi Cirio che, fino ad oggi, ha permesso di scoprire altri 23 contagiati fuori dalla “zona rossa” per un totale di 65 persone affette da Covid-19 e residenti tra Mondragone, Falciano del Massico (dove c’è stato il focolaio in un’azienda), Sessa Aurunca, Carinola e Recale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento