Cronaca

Un prof della Sapienza per valutare il dentista a processo

Il giudice nomina Ferracuti per capire se Della Valle sia capace di intendere e volere

Giovanni Della Valle

E' Stefano Ferracuti il superesperto nominato dal giudice Graziano del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che dovrà stabilire se Giovanni Della Valle, dentista casertano accusato di aver sequestrato la sorella nell'appartamento materno di via GM Bosco, sia capace di intendere e volere. 

Il magistrato sammaritano ha scelto il proprio consulente, docente della Sapienza di Roma in psichiatria, dopo che il precedente perito nominato dal tribunale e quello di parte, lo psichiatra Letizia, erano arrivati a conclusioni diametralmente opposte. Per Letizia, infatti, Della Valle, difeso dall'avvocato Gennaro Iannotti, è affetto da schizofrenia e quindi incapace di intendere e di volere. Per il perito nominato dal tribunale, invece, il dentista soffrirebbe di un disturbo delirante cronico e quindi è capace di stare in giudizio. Circostanze su cui il giudice ha voluto fare chiarezza nominando un professionista dal notevole curriculum accademico per dirimere la questione. L'incarico verrà conferito a settembre. 

Il dentista fu bloccato dopo un blitz della polizia avvenuto il 29 ottobre 2013 all'interno dell'appartamento, attiguo allo studio, dove la sorella Antonella, costituitasi in giudizio con l'avvocato Olimpia Rubino, viveva in condizioni oltre il limite dell'agibilità sanitaria, con escrementi sparsi per tutta la casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un prof della Sapienza per valutare il dentista a processo

CasertaNews è in caricamento