Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Prof stalker evade dai domiciliari per tornare a scuola: arrestata

La docente è stata intercettata dai carabinieri a Sparanise ma si è barricata in casa in attesa del rito direttissimo

(foto di repertorio)

Insegnante stalker evade dai domiciliari (a cui era stata sottoposta nuovamente) ed in attesa del rito direttissimo si barrica in casa. È la rocambolesca vicenda che vede protagonista A. T. 51enne di Carinola. Lei è un insegnante presso l'Istituto di Istruzione Superiore Secondaria di via Calvi a Sparanise dove ha incontrato l'oggetto della sua follia amorosa: un collega di Vitulazio. Un'ossessione che l'ha portata per circa due anni a perseguitare il malcapitato collega tanto da ottenere un'impostazione per il reato di stalking nonché l'applicazione della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento nei confronti dell'oggetto del suo malsano desiderio d'amore.

Le vessazioni e gli atti persecutori nei riguardi del collega sono proseguiti tanto da esser richiesto l'aggravamento della misura cautelare personale con disposizione ad opera del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere degli arresti domiciliari. Nonostante la detenzione domiciliare presso il comune di Carinola la 51enne si è allontanata per tornare ad insegnare nello stesso istituto del suo 'folle amore'.

Intercettata dai carabinieri della stazione di Sparanise è stata tratta in arresto per evasione e rimessa in regime di detenzione domiciliare. Stamane in attesa di esser sottoposta a rito direttissimo si è barricata in casa dando notevoli segni di squilibrio. I carabinieri della stazione di Sparanise ed i vigili del fuoco del distaccamento di Teano stanno cercando di trovare un punto di incontro con la donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof stalker evade dai domiciliari per tornare a scuola: arrestata

CasertaNews è in caricamento