menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I verbali di Primo Letizia sono entrati nel processo Unrra Casas

I verbali di Primo Letizia sono entrati nel processo Unrra Casas

Camorra e droga, i verbali del nuovo pentito nel processo bis per 24

Il procuratore generale deposita le accuse di Primo Letizia che sarà ascoltato nella prossima udienza

Il procuratore generale ha depositato quest’oggi i verbali del nuovo pentito di camorra Primo Letizia nel processo ‘Unrra Casas’ che si è aperto questa mattina in Corte d’Appello a Napoli a carico di 24 imputati. Il neo collaboratore di giustizia, le cui dichiarazioni sono state già utilizzate nel processo a carico degli imputati del clan Piccolo-Letizia, sarà anche ascoltato nella prossima udienza in programma ad aprile. In questo modo, dunque, ci sarà la rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale del processo che vede imputati diversi spacciatori legati al clan Belforte. 

In primo grado sono stati condannati Salvatore Allegretta (10 anni in primo grado), Filippo Lasco (10 anni e 6 mesi), Fabio Romano (10 anni e 6 mesi), Amedeo Belvisto (10 anni), Andrea Bizzarro (15 anni e 6 mesi), Alessandro Mandarino (10 anni e 2 mesi), Andrea Nocera (10 anni e 10 mesi), Marco Viciglione (9 anni ed 8 mesi), Alessandro Zampella (10 anni e 4 mesi), Aniello Bruno (19 anni), Giuseppe Grillo (un mese e 10 giorni); Primo Letizia (19 anni); Pasquale Regino (10 anni e 2 mesi), Antonio Di Fuccia (2 anni ed 8 mesi), Generoso Di Sivo (10 anni e 2 mesi), Nicola Viciglione (11 anni), Giglio Onelio Francini (4 anni e quattro mesi), Antonio Marasco (3 anni), Francesco Persico (tre anni), Francesco Piccirillo (9 anni ed 8 mesi), Gregorio Raucci, Raffaele Tartaglione (9 anni e 6 mesi), Rosario Valenti (9 anni e 10 mesi), Imane El Kahf (2 anni e 6 mesi).

L’indagine “Unrra Casas” è stata svolta dal mese di settembre 2014 al maggio 2015 ed ha permesso di contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nei comuni di Marcianise, Capodrise e Maddaloni e di accertare la commissione di plurime cessioni di sostanza stupefacente, operate in regime di monopolio avvalendosi delle condizioni di assoggettamento e omertà di cui all’art. 416 bis, c.p., nonché al fine di agevolare le organizzazioni camorristiche denominate “Belforte” e “Piccolo- Letizia”.

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nicola Musone, Fabio Della Corte, Federico Simoncelli, Angelo Raucci, Franco Liguori, Dezio Ferraro, Mirella Baldascino, Giuseppe Foglia, Mauro Valentino, Alessandro Diana, Mario Mangazzo, Pasquale Delisati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento