Cronaca Marcianise

Processo bis per 9 dopo le condanne in primo grado

A fine ottobre l'udienza. E' caduta l'aggravante camorristica

Arriva in Corte d’Appello il processo per 9 imputati dell’inchiesta ‘Unra Casas’ che aveva svelato un accordo tra i Piccolo-Letizia ed i rivali del clan Belforte per il monopolio dello spaccio di sostanze stupefacenti tra Marcianise, Capodrise e Maddaloni.

A fine ottobre è fissato il processo d’Appello dopo le condanne ricevute in primo grado che sono state sensibilmente inferiori con la caduta dell'aggravante di agevolazione del clan e la condanna per i soli episodi di spaccio.

I giudici sammaritani hanno inflitto una condanna di 16 anni e 10 mesi per Giulio Ciano; 16 anni e 4 mesi per Francesco De Matteis; 14 anni e 4 mesi per Pasquale Lasco; 1 anno e 2 mesi per Enrico De Biase, con il beneficio della pena sospesa; 1 anno e 2 mesi per Tommaso Ragozzino pena sospesa; 8 anni e 6 mesi per Raffaele Corvino; 2 anni e 8 mesi per Simmaco Coppola; 3 anni e 4 mesi per Francesco Martone; 1 anno per Carmine Zarrillo con pena sospesa.

Ora ci sarà la possibilità per gli imputati di vedere abbassate le proprie pene. Nel collegio difensivo sono stati impegnati, tra gli altri, gli avvocati Nicola Musone, Nello Sgambato, Salvatore Gionti e Giuseppe Foglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo bis per 9 dopo le condanne in primo grado

CasertaNews è in caricamento