Investe e accoltella l’amante della moglie, giudizio immediato per il 41enne

Il tentato omicidio fuori un locale di Villa Literno

Disposto il giudizio immediato presso il Tribunale di Napoli Nord per Giovanni N., imputato per il tentato omicidio dell'amante della moglie. Il 41enne originario di Aversa ma residente a Villa Literno, attualmente detenuto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, nell’ottobre del 2018 investì con la sua auto P.S. nei pressi di un noto locale del centro di Villa Literno, e mentre il malcapitato riversava a terra, lo colpì allo stomaco con un coltello di circa 25 cm che rimase conficcato nello stomaco della vittima perché si ruppe nell'infliggere il fendente.

Il tutto accadeva sotto gli occhi terrorizzati di coloro che si trovavano per strada e nel locale. Durante il trasporto in ospedale ad Aversa la lama fuoriuscì ‘salvando’ la vittima. L'imputato resosi conto dell'accaduto si costituì con il suo legale, l'avvocato Ferdinando Letizia, dinanzi ai carabinieri di Villa Literno il giorno dopo l'aggressione.

Ora davanti al gip dovrà rispondere di tentato omicidio, lesioni personali, detenzione abusiva d'arma, nonché condotte reiterate di molestie, pedinamenti, appostamenti, aggressioni ai danni di P.S., l'amico fedifrago che ha pagato a caro prezzo il suo tradimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento