menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo

Il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo

Voto di scambio, chiusa la testimonianza del commissario che ha seguito le indagini sul sindaco

De Filippo sotto processo con l'ex consigliera Esposito. Si continua a febbraio

E’ terminata nell’udienza di oggi l’escussione del commissario Lippiello della polizia che ha condotto le indagini sul voto di scambio a Maddaloni che vede sotto processo anche l’attuale sindaco Andrea De Filippo.

L'indagine riguarda le elezioni 2018: secondo la procura della Dda il sindaco avrebbe ottenuto l'appoggio di un imprenditore in cambio di 'controlli vessatori' ai danni di un concorrente nella distribuzione del gas. Un accordo facilitato, secondo l'accusa, dalla famiglia Esposito per la presenza di Antonio, considerato il referente del clan Belforte a Maddaloni. Gli indagati sono accusati a vario titolo, di corruzione elettorale aggravata dall’articolo 7.

L’investigatore ha risposto alle domande che gli sono state poste dagli avvocati degli imputati (l’ex consigliera comunale Teresa Esposito, i fratelli Eduardo Giovanni, la mamma Carmela Di Caprio, il funzionario del Comune Enrico Pisani, l’imprenditore Salvatore Esposito Nunzia Di Donato), poi i giudici hanno disposto il rinvio a febbraio del processo per ascoltare altri testimonie convocati dal pm della Direzione distrettuale antimafia.

Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Franco Liguori, Dezio Ferraro, Giordano, Aldo Tagliafierro e Mario Corsiero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento