rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Maddaloni

Camorra & politica, padre e figlio in aula accompagnati dalle forze dell'ordine

Sono stati 'scortati' dopo essersi assentati alle precedenti convocazioni. Hanno dato versioni leggermente differenti

Si è chiusa la parte dedicata alla Direzione distrettuale antimafia nel processo che vede imputato, tra gli altri, l’attuale sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo per le elezioni amministrative 2018.

L’ultima udienza ha visto la testimonianza in aula di padre e figlio, accompagnati in maniera coatta dalle forze dell’ordine dopo che, per diverse udienze, non si erano presentati. Non sono mancati momenti di tensione, visto che i due testi hanno reso dichiarazioni leggermente differenti in aula.

Il collegio giudicante ha poi rinviato l’udienza a dicembre quando saranno sentiti i primi testi della difesa, a partire proprio da quelli del sindaco De Filippo, imputato insieme all’ex consigliere comunale Teresa Esposito, i fratelli di quest’ultima Eduardo e Giovanni, la mamma Carmela Di Caprio, l’imprenditore Salvatore Esposito Nunzia Di Donato. Gli indagati sono accusati a vario titolo, di corruzione elettorale aggravata dall’articolo 7: le posizioni più gravi sono soprattutto quella di Teresa Esposito e dei suoi familiari che pagava la parentela con Antonio Esposito detto ‘o Sapunar, condannato all’ergastolo per omicidio, e considerato il referente del clan Belforte a Maddaloni.

Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Franco Liguori, Dezio Ferraro, Massimo Trigari, Aldo Tagliafierro e Mario Corsiero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra & politica, padre e figlio in aula accompagnati dalle forze dell'ordine

CasertaNews è in caricamento