rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Villa di Briano

Lite in strada, sindaco a processo col fratello e una coppia. Assolto assessore

A dicembre inizierà il giudizio a carico di Della Corte, suo fratello, un cronista e sua moglie

Il sindaco di Villa di Briano, Luigi Della Corte, è stato rinviato a giudizio per aver preso parte ad una rissa in strada. Lo ha deciso il gup Arpino del tribunale di Napoli Nord. 

Con il primo cittadino, sono stati rinviati a giudizio anche il fratello Biagio Della Corte, agente della polizia municipale, il cronista Raffaele Della Corte e la moglie di quest'ultimo. Per tutti l'accusa è di rissa e lesioni. Il processo prenderà il via a dicembre dinanzi al giudice monocratico di Napoli Nord. 

Assolto, invece, l'assessore Paolo Conte, unico ad aver scelto il processo con rito abbreviato. Per lui il giudice Arpino ha pronunciato sentenza di assoluzione, in accoglimento alle argomentazioni del difensore, l'avvocato Mario Griffo. 

Secondo quanto ricostruito dalla Procura, ci sarebbe stato prima un litigio a Casaluce che avrebbe visto da un lato il vigile urbano e dall'altro il cronista. Successivamente lo scontro si sarebbe spostato fuori casa del cronista ed è qui che sarebbero intervenuti anche il primo cittadino e l'assessore che, questa è l'ipotesi accusatoria, avrebbero preso parte alla zuffa. Un'ipotesi che per Conte è caduta mentre tutti gli altri dovranno affrontare il dibattimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in strada, sindaco a processo col fratello e una coppia. Assolto assessore

CasertaNews è in caricamento