rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Villa Literno

Incassa 8mila euro con un assegno rubato

Alla sbarra per truffa e ricettazione, in aula ascoltato un poliziotto

Un assegno rubato e poi posto all'incasso con un importo maggiorato. Per questo motivo è finito alla sbarra Giuseppe F. di Villa Literno.

Stamattina in aula, dinanzi al giudice Montanaro, è stato escusso un agente del commissariato di Aversa che ha raccontato come "gli atti su quell'assegno ci vennero inviati dal commissariato di Roma Ponte Milvio. Convocammo l'imputato per le spiegazioni del caso e ci disse che lo aveva posto all'incasso e messo sul suo libretto di risparmio".

Dalle indagini emerse anche la circostanza dell'aumento dell'importo passato da poco più di 2mila euro ad oltre 8mila euro. La vittima si è costituita parte civile con l'avvocato Pasquale D'Errico. All'esito dell'istruttoria il giudice ha rinviato all'inizio di marzo per le conclusioni delle parti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa 8mila euro con un assegno rubato

CasertaNews è in caricamento