rotate-mobile
Cronaca Aversa

Medico investito e ucciso, chiesta la condanna per il giovane automobilista

Il pm ha invocato una pena pari a 3 anni e 6 mesi di reclusione

Tre anni e sei mesi di reclusione è la pena che il pm ha richiesto questa mattina (14 febbraio) per il 23enne di Aversa accusato dell'incidente che ha portato alla morte di Giuseppe Capone, medico normanno di 32 anni.

Nella requisitoria di oggi presso il tribunale di Napoli Nord, a prendere parola gli avvocati della famiglia della vittima, costituitasi parte civile, gli avvocati Goffredo Grasso e Silvio Ciniglio. I legali della difesa, invece, esporranno le proprie arringhe nell’udienza fissata per il 13 marzo, quando è prevista anche la sentenza. Le accuse per il 23enne sono di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Il tragico incidente risale al gennaio del 2019 in via Salvo d’Acquisto. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il 23enne (all’epoca dei fatti 18enne) viaggiava a bordo di una Mini Cooper; l’impatto mortale è avvenuto nei pressi delle strisce pedonali mentre la vittima stava tornando a casa. Per lui, purtroppo, non c’è stato nulla da fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico investito e ucciso, chiesta la condanna per il giovane automobilista

CasertaNews è in caricamento