rotate-mobile
Cronaca Teano

Omicidio Mollicone, colpo di scena dopo la deposizione del vice sindaco: atti in Procura

Il presidente della Corte d’Assise è rimasto indispettito dalla reticenza del politico

Atti in Procura per valutare se vi siano gli estremi del reato di falsa testimonianza. E’ quanto ha deciso il presidente della Corte d'Assise del tribunale di Cassino, Massimo Capurso, davanti a cui si sta svolgendo il processo per l’omicidio di Serena Mollicone, per cui sono imputato Franco Mottola di Teano, maresciallo della stazione dei carabinieri di Arce, il figlio, la moglie ed una quarta persona.

A rischiare di finire sotto indagine è ill vice sindaco del Comune di Arce Sisto Colantonio, ascoltato venerdì pomeriggio nel corso dell’udienza. Il presidente della Corte d’Assise è rimasto indispettito dalla reticenza del politico.

Come riporta FrosinoneToday, Colantonio, legato da amicizia fraterna con la famiglia Mottola, avrebbe dovuto confermare quanto dichiarato nel 2018 al magistrato Maria Beatrice Siravo ed ai carabinieri di Frosinone, su aspetti riguardanti l'alibi di Anna Mottola, moglie del maresciallo ed imputata insieme al marito Franco ed al figlio Marco con l'accusa di omicidio volontario. Colantonio non solo ha riferito cose diverse ma ha anche omesso di ricordare, contrariamente a quanto verbalizzato 4 anni fa, se la porta contro la quale sarebbe stata sbattuta Serena fosse danneggiata un mese prima dell'omicidio quando nell'alloggio a trattativa privata venne organizzata una festa per i 40 anni di Anna Mottola. 

Durante l’udienza è emerso anche un altro colpo di scena: il pubblico ministero Maria Carmen Fusco ha riferito alla Corte che l'ex maresciallo Mottola è attualmente indagato per 'pedopornografia' dalla procura di Napoli. Un procedimento questo che sarebbe scaturito dalle indagini informatiche svolte sul suo telefono dai carabinieri di Frosinone. Le immagini a sfondo sessuale seppur non facenti parte del processo che si sta svolgendo presso il tribunale di Cassino e inerente la morte della studentessa, hanno indotto il presidente Massimo Capurso a chiedere visione degli atti per 'valutare la personalità dell’imputato'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Mollicone, colpo di scena dopo la deposizione del vice sindaco: atti in Procura

CasertaNews è in caricamento