Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Casal di Principe

Marito e moglie rischiano 5 anni di carcere: il giudice ribalta tutto

Erano accusati di aver rapinato un uomo di soldi e cellulare alla vittima

Hanno rischiato cinque anni di carcere, ma il giudice del tribunale di Napoli Nord ha ribaltato tutto e li ha assolti. Protagonisti della vicenda una coppia residente a Casal di Principe.

Marito e moglie (C.P. e M.M.) erano finiti sotto processo dopo la denuncia di un uomo che li aveva accusati di estorsione aggravata dalle modalità della rapina.

La vittima aveva presentato una denuncia ai carabinieri asserendo di essere stato rapinato e minacciato con una pistola di 150 euro e del cellulare dopo una lite avvenuta a casa della coppia. I militari si portarono sul luogo e rinvennero solo il telefono, ma non l’arma ed i soldi.

Gli imputati, difesi dagli avvocati Domenico Della Gatta con il suo sostituto Antonio Vitale e dall'avvocato Massimo Cammisa, si erano subito professati innocenti sin dal loro interrogatorio effettuato all'inizio del 2021. I coniugi riferivano invece che  D.A. era stato messo in "malo modo" alla porta dopo che lo stesso aveva rivolto "attenzioni particolari" nei confronti della donna.   

Oggi si è svolta l’udienza del processo col rito abbreviato. Il pubblico ministero ha chiesto una condanna per entrambi gli imputati a 5 anni di reclusione, sostenuto dalla parte civile che aveva avanzato anche una richiesta di risarcimento danni. Ma il gup, aderendo alle richieste degli avvocati difensori, ha disposto l’assoluzione per marito e moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito e moglie rischiano 5 anni di carcere: il giudice ribalta tutto

CasertaNews è in caricamento