rotate-mobile
Cronaca Castel Volturno

Sotto processo ma manca la denuncia della vittima dell'incidente

Il 43enne ha travolto un uomo a bordo di uno scooter che ha rinunciato a querelarlo. Sentenza di non luogo a procedere

Nonostante cagioni un incidente e la vittima non sporga denuncia per le lesioni subite finisce sotto processo: il giudice però emette sentenza di non luogo a procedere.

È quanto disposto dal giudice monocratico Ersilia Agnello, del tribunale di Rimini, nei confronti di P.E., 43enne di Castel Volturno difeso dall'avvocato Francesca Luongo, accusato di lesioni personali stradali gravi poiché nell'agosto 2021 a bordo della sua Mercedes Classe A mentre percorreva la SS 16 direzione Ravenna/ Pesaro dopo aver superato i limiti di velocità non riuscí a fermarsi e travolse un uomo di Rimini alla guida di un ciclomotore, procurandogli lesioni e ferite giudicate guaribili in 40 giorni.

La vittima del sinistro rinunciò al diritto di querela ma il giudizio nei confronti di P.E. venne comunque instaurato. La difesa ha eccepito la non procedibilità per mancanza di querela. Eccezione accolta dal giudice monocratico che ha dichiarato nei confronti del 43 anni castellano di non doversi procedere per il reato contestatogli per mancanza della condizione di procedibilità richiesta dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto processo ma manca la denuncia della vittima dell'incidente

CasertaNews è in caricamento