rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Casal di Principe

Il processo alle figlie di Bidognetti alle battute finali

Ultime discussioni degli avvocati prima della sentenza. Ecco quanto rischiano

E’ arrivato alle battute finali il processo con rito abbreviato che vede coinvolte, tra le altre, le figlie del capoclan Francesco Bidognetti. Oggi davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Napoli hanno discusso gli avvocati Gennaro Caracciolo, Fabio Russo, Elena Schiavone, Francesco Schiavone, Paolo Caterino, Nello Sgambato e Orabona per le posizioni dei loro assistiti. La prossima udienza potrebbe essere quella decisiva per la sentenza.

Per Katia e Teresa Bidognetti il pubblico ministero Alessandro D’Alessio ha chiesto 15 e 6 anni di carcere, 20 anni per Dionigi Pacifico, 16 anni per Ciro Aulitto di Castel Volturno, 12 anni per Antonio Baldascini di Casal di Principe, 12 anni per Giuseppe Basco di Frignano,  16 anni per Giuseppe Bianchi, 12 anni per Luigi Bitonto di Castel Volturno, 5 anni per il pentito Stanislao Cavaliere, 12 anni per Gabriele Cioffi di San Nicola la Strada; 12 anni per Domenico D’Alterio di Castel Volturno, 10 anni per Raffaele Manfredi di Casal di Principe; 12 anni per Caro Taurino di Mondragone; 12 anni per Ciro Taurino di Mondragone; 14 anni per Umberto Maiello di Casal di Principe; 14 anni per Vincenzo Schiavone di Casal di Principe; 20 anni per Dionigi Pacifico di Casal di Principe; 12 anni per Mirco Feola di San Nicola la Strada; 12 anni per Francesco Puoti di San Cipriano d’Aversa; 12 anni per Giacomo Simonetti di San Cipriano d’Aversa; 15 anni per Carmine Micillo di Castel Volturno; 15 anni per Katia Bidognetti di Casal di Principe; 6 anni per Teresa Bidognetti di Casal di Principe; 12 anni per Vincenzo Bidogonetti di Casal di Principe; 15 anni per Gaetani Cerci di Castel Volturno, 20 anni per Quadrano; 6 anni per Orietta Verso di Parete; 12 anni per Luigi De Luca; 12 anni per Vincenzo De Luca di Casal di Principe; 12 anni per Giuseppe Verrone; 8 anni per Giovanni Lubello di Casal di Principe.

Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di estorsione ai danni di imprenditori di Casal di Principe, San Cipriano d'Aversa, Villa Literno, Cellole, Castel Volturno, Acerra e Roma. Nel mirino degli esattori del clan era finita anche una prostituta albanese residente a Giugliano. Nel collegio difensivo ci sono anche gli avvocati Mirella Baldascino, Giovanni Abet, Gennaro Caracciolo, Ferdinando Letizia e Franco Liguori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il processo alle figlie di Bidognetti alle battute finali

CasertaNews è in caricamento