rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Alife

Condannata la "famiglia della droga"

Diciassette anni di carcere per i 3 imputati

Diciassette anni e 4 mesi di carcere e 54mila euro di multa per i membri della famiglia Fargnoli. E’ quanto deciso dalla Prima Sezione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, in composizione collegiale presieduta dal giudice Francesco Ciocia (con a latere i giudici Eugenio Polcari e Marzia Pellegrino) nei confronti di Filomena Romeo (condannata a 7 anni); Alessandro Romeo Fargnoli (5 anni e 4 mesi); Nicola Vetere (5 anni).

I tre imputati, assistiti dagli avvocati Giuseppe De Lucia e Alfonso Simonelli, vennero coinvolti nell'inchiesta condotta dai carabinieri della compagnia di Capua e nello specifico dai militari della stazione di Vairano Scalo coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere portò allo smantellamento di alcune piazze di spaccio. L'attività investigativa come fulcro ha avuto l'attività di vendita al dettaglio di droghe leggere e pesanti quali crack, cocaina, hashish e marijuana riguardante i membri della famiglia Fargnoli.

A seguito dell'arresto del padre, Robert Fargnoli Jr. assumeva il controllo dell'attività di spaccio ad Alife grazie alla riconnessione con noti tossicodipendenti in loco per poi avviare una nuova attività di spaccio con l'estensione della cerchia di acquirenti tra i giovanissimi. Con l'aiuto della moglie Filomena Marcello e del fratello Alessandro Romeo e di un 14 enne, Robert Jr. aveva ricostruito la florida attività di vendita al dettaglio dello stupefacente avente luogo presso la palazzina delle case popolari di via Salvatore Di Giacomo ad Alife occupata dal nucleo familiare Fargnoli. Il market della droga era attivo H24 essendo i trafficanti disponibili giorno e notte 7 giorni su 7 per la cessione delle sostanze richieste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannata la "famiglia della droga"

CasertaNews è in caricamento