rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

L'ex assessore in aula nel processo sui falsi bilanci in Comune

Marrone ha chiarito il lavoro svolto dal dirigente e dai revisori

L'ex revisore dei conti ed assessore alle finanze Giovanni Marrone è stato ascoltato nel processo per i falsi nei bilanci comunali licenziati tra il 2007 ed il 2010 dal Comune di Caserta. 

Sotto accusa ci sono l’ex dirigente del settore Finanze del Comune di Caserta Gioacchino Petrella e gli altri revisori contabili (Carlo Iodice, Aldo Palmieri e Maria Grazia Durante). Marrone - prosciolto per la medesima vicenda all'esito del giudizio in abbreviato - ha ripercorso le tappe che avevano portato alla redazione dei bilanci evidenziando il lavoro svolto sia dal dirigente sia dai revisori oltre a ribadire che non vi fosse prova dell'occultamento o dei falsi che sarebbero stati commessi negli anni in contestazione. Insomma, sono state ripercorse le stesse conclusioni a cui era pervenuto il consulente della difesa Piscino. 

Si torna in aula a inizio gennaio per l'esame degli imputati. Nel collegio difensivo impegnati gli avvocati Vincenzo Iorio, Massimo Trigari, Raffaele e Gaetano Crisileo, Alessandro Barbieri, Daniele D'Angelo. Il Comune di Caserta si è costitutito parte civile con l'avvocato Lidia Gallo. Per tutti gli imputati l'accusa è di falso in atto pubblico per aver attestato 'falsamente' la regolarità dei bilanci comunali tra il 2007 ed il 2010. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex assessore in aula nel processo sui falsi bilanci in Comune

CasertaNews è in caricamento