menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sottosegretario Alfano e Pasquale De Lucia

Il sottosegretario Alfano e Pasquale De Lucia

L'ex sindaco 'smonta' il super-testimone: "Una moto in regalo all'uomo del sottosegretario"

Il fatto emerso nel corso di un interrogatorio coi familiari di Pasquale De Lucia, che rilancia: "E' il testamento della mia verità. Sono stato dipinto come un terrorista"

Una moto comprata da Antonio Scialdone e dal suo collaboratore Caterino per Luigi Barone, segretario del sottosegretario Gioacchino Alfano. È la circostanza fatta emergere dall'ex sindaco di San Felice a Cancello Pasquale De Lucia nel corso del suo esame, nell'ambito del processo sulla cattiva gestione della cosa pubblica a San Felice a Cancello.

Una circostanza emersa nel corso di un interrogatorio che seguì un colloquio in carcere tra De Lucia ed i suoi familiari. Una registrazione che De Lucia ha definito "il testamento della mia verità". "Ero in carcere e leggevo l'ordinanza. Stavo male - ha detto De Lucia - Ero solo, in una cella fredda ed oscura senza nemmeno una coperta. Iniziai a pensare e mettere insieme i pezzi di un puzzle. Scialdone comprò una moto in una concessionaria a Capua a Barone per un valore di 4500 euro. Due giorni dopo Barone venne in Procura a parlare contro di me. Sono stato dipinto come un terrorista".

Poi, sempre sul super teste Scialdone, De Lucia ha raccontato che già dal marzo 2014 non aveva più rapporti con Scialdone, "perché mi chiedeva di pagare fatture in tempi molto brevi. Era venuto più volte in Comune ma non lo accolsi. Poi mi prospettò 3mila euro al mese, come fanno tutti i sindaci, come regalo se gli avessi risolto il problema". De Lucia ha anche spiegato i suoi continui viaggi a Roma per incontrare Alfano. "Lo incontravo per motivi politici - ha detto De Lucia - E per chiedere la smilitarizzazione di un'area dell'esercito a Cancello. Mi ha contattato fino all'ultimo per farmi candidare alla Regione e poi ha detto che non voleva candidarmi, ci vedevamo per l'area militare ed ha parlato della storia dei carabinieri. Non ho mai chiesto nulla".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Paura negli ospedali, due aggressioni in una settimana

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento