menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiato e derubato, la Procura chiede 38 anni per i 4 imputati ma il giudice li assolve

Erano accusati di una rapina in casa con pestaggio della vittima davanti alla figlia ed alla nipote

La Procura aveva chiesto 38 anni di carcere, ma i quattro imputati ne sono usciti completamente puliti. E’ l’esito del processo che si è concluso davanti alla prima sezione penale (collegio B) del tribunale di Napoli Nord che vedeva quali imputati quattro rumeni, tutti tra i 28 ed i 49 anni, accusati di una rapina, con aggressione in un appartamento di San Marcellino. Secondo la ricostruzione della Procura, i quattro sarebbero entrati nella casa e, dopo aver riempito di botte l’uomo che ci viveva, davanti alla figlia minorenne ed alla nipote, lo avrebbero derubato di 2mila euro in contanti che erano nel cassetto di un mobile. Ne è nato un procedimento dibattimentale che aveva portato il magistrato a chiedere pene molto pesanti, dai 9 agli undici anni, per un totale di 38 anni di carcere complessivi. Il collegio giudicante (presidente Giuseppe Di Leone) ha invece assolto gli imputati, accogliendo le tesi difensive degli avvocati Giovanni Cantelli e Generoso Grasso, perché il fatto non sussiste ed ha disposto anche la cessazione immediata delle misure cautelari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento