menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sacerdote e fedeli in chiesa per la Domenica delle palme nonostante i divieti

Sono arrivati i carabinieri: verbalizzate una decine di persone, scatterà anche la quarantena

La voglia di ‘fede’ era talmente forte che non hanno resistito a prendere parte alla santa messa della Domenica delle Palme.

Peccato che questi ferventi “cristiani”, a partire dal parroco, dovranno adesso pagare la multa e passare i prossimi 14 giorni in quarantena a casa senza poter uscire.

E’ accaduto stamattina a Sant’Arpino, dove sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Marcianise, guidati dal capitano Luca D’Alessandro, che hanno scoperto, dopo una segnalazione, che c’era un parroco che stava dicendo messa davanti ad una decina di fedeli che hanno scelto di ‘sfidare’ le direttive del presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte e del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca emanate per far fronte all’emergenza coronavirus.

Quando i militari sono entrati nella chiesa di San Canione quasi facevano fatica a credere ai propri occhi: il parroco stava tranquillamente officiando la Santa Messa della Domenica delle Palme davanti ad una decina di fedeli.

Cosa che è, appunto, vietata. E che quindi ha costretto i carabinieri a verbalizzare tutti i presenti, a cui sarà comminata una ammenda ed anche il provvedimento della quarantena in casa per i prossimi 14 giorni, così come da ordinanza del presidente De Luca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Processo Pineta Grande, Schiavone "rompe" il silenzio in aula

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento