Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Prestiti a piccoli imprenditori in difficoltà, arrestato usuraio

Approfittava dello stato di bisogno delle vittime costringendole a tassi di interesse tra il 100 ed il 260%

Il blitz dei carabinieri

Tassi di interesse tra il 100 ed il 260% del prestito. Per questo motivo un 59enne di Lusciano è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Aversa con l'accusa di usura.

L'indagine, coordinata dalla Procura di Napoli Nord, ha permesso di far luce su diversi episodi in cui l'indagato, approfittando dello stato di necessità delle sue vittime, in prevalenza piccoli artigiani, prestava loro somme che poi erano costretti a restituire pagando tassi di interessi elevati, tra il 100 ed il 260% su base annua.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori dell'Arma quando la restituzione del debito avveniva in tempi brevi, circa un paio di giorni, il 59enne non applicava tassi di interesse usurai ma chiedeva alle vittime, quale corrispettivo per il favore reso, prestazioni lavorative non retribuite o una sorta di "tassa" da versare in suo favore. Ipotesi che sono state convalidate dal Gip del tribunale di Napoli Nord che ha disposto nei confronti dell'usuraio l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestiti a piccoli imprenditori in difficoltà, arrestato usuraio

CasertaNews è in caricamento