rotate-mobile
Cronaca Castel Volturno

Il prefetto restituisce la patente all'ex affiliato del clan dei Casalesi

In seguito all'istanza di revoca della misura della sorveglianza speciale

La Prefettura di Caserta restituisce la patente di guida a Vincenzo Caterino, alias Baffone, 58enne di Castel Volturno ex titolare del ristorante Lancione che veniva utilizzato dal clan dei Casalesi fazione Bidognetti a cui lo stesso era affiliato. La restituzione della patente di guida per Baffone ha fatto seguito all'istanza di revoca della misura della sorveglianza speciale a cui il 58enne castellano era sottoposto per la condanna per estorsione aggravata e favoreggiamento (Baffone mise a disposizione il locale per i summit di camorra e vi nascose tre pistole usate poi per l'omicidio di Michele Pietropaolo ed il ferimento di Francesco Panaro nel gennaio 2001).

Istanza presentata dal legale di Caterino l'avvocato Ferdinando Letizia ed accolta dal Tribunale di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere che non ha ritenuto più Vincenzo Caterino socialmente pericoloso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prefetto restituisce la patente all'ex affiliato del clan dei Casalesi

CasertaNews è in caricamento