rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Pre-triage al carcere ed agenti "discriminati" dalla mensa

La denuncia del Sippe per la decisione della direzione del penitenziario di Santa Maria Capua Vetere

Pre-triage per i detenuti ed agenti della penitenziaria fuori dalla mensa. E' la denuncia che arriva dal Sippe sul carcere di Santa Maria Capua Vetere.

"Apprezziamo l'istituzione del reparto adibito al monitoraggio detenuti provenienti dalla libertà per la prevenzione del contagio e la diffusione del Covid-19 – commenta il sindacalista Michele Vergale - ma non possiamo accettare in nessun modo che la Direzione emana una disposizione di servizio che vieta al personale di Polizia Penitenziaria che presta servizio nel reparto in questione, di accedere nel locale della mensa ordinaria di servizio per consumare il proprio pasto. La disposizione di servizio – continua il sindacalista – è discriminatoria nei confronti del personale, perché lo fa sentire emarginato da tutti e come se fosse un probabile contagiato del Covid, quando in realtà a fine servizio si reca liberamente presso il proprio nucleo famigliare o in altri luoghi dove è residente per condurre una vita normale. Non comprende la logica adottata dalla Direzione nei confronti del personale che presta servizio presso il reparto 1° accoglienza. La Direzione, oltretutto, ha congelato la fruizione del congedo ordinario, - conclude Vergale - per soddisfare prima i servizi istituzionali, e poi le esigenze personali e famigliari del personale, mentre l’Assistente addetto al giardinaggio continua a girare tranquillamente per l’Istituto con il trattore e a tagliare l’erba, senza neanche essere disturbato per dare i cambi al personale per la pausa pranzo. E’ uno scandalo. Come sindacato Sippe abbiamo chiesto al Provveditore per la Regione Campania di intervenire con estrema urgenza sulle problematiche esposte, al fine di evitare che il personale si possa sentire discriminato sul divieto di accedere alla mensa ordinaria di servizio e soprattutto renderlo tranquillo dal momento in cui chiede di fruire del proprio congedo ordinario".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pre-triage al carcere ed agenti "discriminati" dalla mensa

CasertaNews è in caricamento