rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Altri 3 positivi a variante Omicron nel casertano, 4 casi Delta alla De Amicis

Il sequenziamento dei tamponi al Cotugno fa emergere altre positività alle varianti Covid. In 7 contagiati dalla 'Sudafricana'

Tre familiari del "paziente zero" casertano sono risultati positivi alla Variante Omicron. Lo riferisce l'ospedale Cotugno di Napoli dove è stata eseguita l'attività di sequenziamento sui tamponi provenienti dalla Asl di Caserta.

I 3 nuovi casi vanno ad aggiungersi a quelli del professionista casertano rientrato dal Monzambico, della moglie e dei due figli. Sono quindi complessivamente 7 i soggetti in cui è stata riscontrata, in Campania, la variante sudafricana. Già da qualche giorno si sapeva che oltre al manager, erano risultati positivi ad Omicron i due figli e la moglie, mentre erano in forse la madre del manager e la suocera, anch'esse risultate positive ma il cui sequenziamento non era stato possibile vista la bassa carica virale; l'operazione sulle due anziane è stata effettuata nuovamente ed è emersa la positività ad Omicron, così come è emerso il contagio da variante sudafricana per la badante di una delle due. Per il direttore generale dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo "la situazione è sotto controllo e costantemente monitorata", anche perché tutti i contagiati ad Omicron sono in buone condizioni di salute.

Gli altri tamponi sequenziati, quelli relativi a 3 compagni di classe del figlio del professionista e un docente della scuola, sono risultati positivi, invece, alla variante Delta.

Intanto proseguono le attività di screening degli alunni e dei docenti della De Amicis, la scuola frequentata dai figli dell'ingegnere dell'Eni primo positivo in Italia alla variante Omicron, per verificare se ci sono ulteriori contagi. Ad ora sono stati effettuati 655 tamponi e sono emerse quattro positività alla scuola media, anche se si tratta di casi che per l'Asl non sono ritenuti connessi a quello del manager Eni positivo ad Omicron; in ogni caso i campioni di materiale prelevato saranno inviati al Cotugno per il sequenziamento. La scuola di corso Giannone resta al momento ancora chiusa per i tamponi da effettuare a 1200 studenti e circa 70 insegnanti. La data di apertura al momento non è ancora stata resa nota.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altri 3 positivi a variante Omicron nel casertano, 4 casi Delta alla De Amicis

CasertaNews è in caricamento