rotate-mobile
Cronaca

Poliziotto ferito, il ghanese resta in carcere. "Va espulso, basta buonismo"

Il processo slitta a fine ottobre. Cirielli (Fratelli d'Italia) chiede la linea dura

Almeno un altro mese di carcere per il 28enne ghanese che giovedì mattina ha prima minacciato con un coltello i dipendenti del sindacato Usb in piazza Vanvitelli a Caserta ed ha poi rifilato una testata al poliziotto che stava cercando di frenarne la fuga verso via Mazzini. Il fuggitivo è stato poi fermato dai colleghi della Volante guidata dal dirigente Luigi Ricciardi.

Oggi si tenuta la direttissina e l'avvocato ha chiesto i termini a difesa: l'udienza è stata dunque rinviata al 25 ottobre prossimo. Fino a quel giorno il ghanese, che deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e minacce, resterà in carcere.

Intanto al poliziotto ferito è diretta la "totale solidarietà" del parlamentare di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli. “Ci sono cittadini stranieri che, una volta giunti in Italia, pensano di poter fare il comodo loro senza rispettare nessuno e di aggredire anche le nostre forze dell’ordine - aggiunge - Ora si dia un segnale forte alla cittadinanza e ai nostri uomini in divisa con l’inasprimento delle pene e l’espulsione ad horas di tutti quegli immigrati che aggrediscono le forze armate anche se sono in attesa, come in questo caso, di vedere verificato il loro status. Chi è un delinquente va cacciato subito. E’ arrivato il momento di dire basta al buonismo del M5S e Pd, il cui governo non sta facendo altro che favorire l’arrivo indiscriminato di immigrati clandestini nel nostro Paese” conclude il parlamentare di Fratelli d’Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto ferito, il ghanese resta in carcere. "Va espulso, basta buonismo"

CasertaNews è in caricamento