Caos in carcere, poliziotti aggrediti a colpi di scopa

I detenuti di Santa Maria Capua Vetere hanno picchiato 3 agenti dopo un diverbio

Alcuni detenuti del carcere di Santa Maria Capua Vetere avrebbero aggredito tre poliziotti della penitenziaria nel corso di una diverbio e  uno di loro in particolare è stato colpito con il manico della scopa da uno dei reclusi da poco arrivato in questa struttura carceraria . 

Stando a quanto emerso dal Sappe, il sindacato della polizia penitenziaria, il detenuto ha scaraventato a terra il poliziotto provocandogli delle ferite per le quali sono state necessarie le cure mediche presso l'ospedale Melorio di Santa Maria Capua Vetere. 

Nella colluttazione, riporta l’AdnKronos, sono rimasti feriti lievemente anche altri agenti che erano intervenuti in aiuto del loro collega.  "Vanno sottolineate anche le condizioni della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, carente di personale e struttura sovraffollata, con grave pregiudizio alla sicurezza sul lavoro per il personale -  sostiene il sindacato della polizia penitenziaria - ll  Sappe esprime solidarietà al personale aggredito, che anche questo fatto faccia riflettere il governo ed il ministro della Giustizia sulla necessità di adottare interventi urgenti per questa emergenza carceraria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • “Io nel clan a 13 anni. In carcere ho incontrato un indagato per l'omicidio dei miei genitori”

Torna su
CasertaNews è in caricamento