Blitz della polizia, bloccato pulmino 'abusivo' carico di migranti clandestini

I sette a bordo viaggiavano col pass per disabili di un bambino casertano

Erano a bordo di un pulmino, in sette. Immigrati, sono stati fermati dalla polizia municipale di Pozzuoli e dalla polizia di Stato a Licola per controlli. È emerso che in due fossero clandestini, con uno di questi anche denunciato per ricettazione. Negli scorsi giorni alcuni cittadini avevano segnalato bus che portavano immigrati da e per la stazione della Cumana del posto.

Il mezzo ospitava tre pakistani, una donna cinese, un danese, un cittadino proveniente dalla Costa d'Avorio e uno dal Gambia (alla guida). In particolare, la donna cinese e il cittadino gambiano erano sprovvisti di permesso di soggiorno.

Il veicolo, evidentemente allestito per trasportare persone, era in realtà omologato all'origine per il trasporto di cose. La stessa targa bulgara del mezzo apparteneva ad un altro veicolo, mentre – controllando il numero di telaio – è emerso questi fosse intestato ad una donna bosniaca con residenza a Roma. Sul parabrezza era peraltro esposto un contrassegno per disabili intestato ad una minore residente in un comune del casertano, non convivente con nessuno dei passeggeri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento