rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Trentola-Ducenta

Pizzo e droga dei Casalesi: 11 a processo

Il gup ha disposto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati. Stralciata la posizione di Ivanhoe Schiavone

Pizzo e droga del clan dei Casalesi. Sono 11 le persone rinviate a giudizio dal gup Nicoletta Campanaro del tribunale di Napoli su richiesta della Dda. 

Dovranno presentarsi dinanzi ai giudici del tribunale di Napoli Nord, con la prima udienza dibattimentale fissata a metà gennaio, Arcangelo D'Alessio, 41enne di Trentola Ducenta; Gaetano De Biase, detto Burzone, 54 anni di Aversa; Oreste Diana, 30 anni di Trentola Ducenta, figlio del boss Peppe cuoll e pinto; Pietro Falcone, 41 anni di Trentola Ducenta; Alessandro Marino, 36 anni di Castel Volturno; Renata Marino, 30 anni di Bacoli; Salvatore Marino, 27 anni di Trentola Ducenta; Salvatore Orabona, collaboratore di giustizia di Trentola Ducenta; Giosuè Palmiero, di 40 anni; Romeo Pellegrino, 61 anni di San Marcellino; Antimo Scuotto, 45 anni di Aversa. Stralciata, per un difetto di notifica, la posizione di Ivanhoe Schiavone, figlio del capoclan Francesco Sandokan, anche lui coinvolto nell'inchiesta. 

Le accuse a carico degli imputati sono a vario titolo associazione a delinquere di stampo mafioso ed associazione dedita allo spaccio di droga oltre ad una serie di reati fine tra cui reati relativi alle armi ed alle estorsioni ai danni di commercianti di Aversa e dell'Agro Aversano. Nel mirino degli inquirenti anche l'intestazione fittizia di una sala scommesse di Trentola Ducenta riconducibile ad esponenti del clan. 

Nel collegio difensivo gli avvocati Gaetano Laiso, Gabriele Piatto, Luigi Monaco, Vincenzo Motti, Gianluca Barbato, Leandro Boccuti, Carmine Carbone, Guglielmo Iorio, Nicola Artese e Antonio De Micco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzo e droga dei Casalesi: 11 a processo

CasertaNews è in caricamento